Dislipidemie: che cosa sono?

La dislipidemia è un disordine metabolico caratterizzato da anomalia delle lipoproteine presenti nel sangue, anomalia delle HDL, dei trigliceridi o delle LDL. (1)
La dislipidemia più comune è l'iperlipidemia, caratterizzata da un aumento dei livelli ematici di uno o più grassi, per lo più colesterolo e trigliceridi. (2) L’analisi dei livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue è il mezzo più semplice di rilevazione delle iperlipidemie e la conoscenza delle concentrazioni di colesterolo e trigliceridi permette la distinzione di tre tipi generali di iperlipidemia: (1)
  • Ipercolesterolemia: Aumento dei livelli di colesterolo nel sangue oltre i limiti di normalità;
  • Ipertrigliceridemia: Aumento dei livelli di trigliceridi nel sangue oltre i limiti di normalità;
  • Iperlipidemia combinata: elevati livelli sia di colesterolo che di trigliceridi nel sangue.
E’ essenziale monitorare periodicamente i valori lipidici nel sangue rivolgendosi al medico sia nella fase di prevenzione che nell’eventuale trattamenti di alterati valori ematici sia di trigliceridi che colesterolo. Trascurare parametri ematici alterati spesso può portare trascurare eventuali patologie più importanti con importanti danni per la salute.
Bibliografia:
  1. Beaumont JL, Carlson LA, Cooper GR, Fejfar Z, Fredrickson DS, Strasser T. Classification of hyperlipidaemias and hyperlipoproteinaemias. Bull World Health Organ. 1970;43(6):891-915. Review.
  2. Kopin L, Lowenstein C. Dyslipidemia. Ann Intern Med. 2017 Dec 5; 167(11): ITC81-ITC96.